Le fiabe aiutano i bambini a superare le paure. Lavorano sull’inconscio e accrescono il vocabolario del piccolo. Vi proponiamo una carrellata di fiabe, favole, racconti e storie da leggere insieme, ad altra voce con i bambini tra le braccia o da proporre a chi frequenta già la primaria.

 

Le fiabe classiche raccontano i destini del mondo, come diceva Italo Calvino, offrono una visione del reale da un altro punto di vista. Quello della libertà e dell’immaginazione.

Per questo, il bambino percepisce e apprezza anche una storia complessa quando è raccontata dalla voce nota e amorevole di un genitore. Che, tra l’altro, attenua i punti più ‘critici’ di questo genere, storicamente nato per gli adulti e poi lasciato in eredità all’infanzia (come le favole che hanno per protagonisti animali che incarnano vizi e virtù umane).

Gli elementi ‘forti’ delle fiabe sono utili al bambino per superare le paure, secondo la scuola psicoanalitica, e non vanno ‘addolciti’. E non occorre preoccuparsi troppo per i passaggi un po’ paurosi: il bimbo tende a imparare a memoria la trama e scivola spontaneamente verso il finale. Un esempio? Cappuccetto Rosso piace molto già ai bimbi intorno ai 3 anni che accolgono con risatine e gridolini di entusiasmo l’entrata in scena del lupo cattivo senza spaventarsi.

Con la fiaba si scopre il mondo

La fiaba lavora sull’inconscio, come dice la psicoanalisi, ma non è importante solo per questo.

È una grande avventura che, attraverso la fantasia – massima espressione della mente umana – interpreta la realtà e i suoi grandi temi. Leggere ad alta voce a un bambino significa anche accompagnarlo per mano a scoprire la vita, le emozioni, il rapporto con gli altri e se stesso.

In più, il piccolo percepisce molto di più di quanto possa sembrare e, a ogni richiesta di rilettura, ‘registra’ nuovi elementi, significati, parole nuove.

Attraverso l’ascolto, il bimbo mette insieme nuovi ‘tasselli’ come in un puzzle e accresce il suo vocabolario e anche la sua capacità di concentrazione. Tutto ciò accade anche con le favole classiche, dove i protagonisti sono animali, e con le storie ‘moderne’ che seguono la tradizione del racconto.

Avvertenza d’uso per i genitori…

Oggi, girano centinaia di versioni di fiabe classiche, favole e anche libri illustrati ‘moderni’ riempiono gli scaffali. Ma attenzione! È essenziale scegliere buoni adattamenti per fiabe (e favole) classiche. Questo vuol dire albi fedeli alla trama originale, curate, con belle immagini e un linguaggio appropriato senza forme sdolcinate (o ‘bambinese’).

Lo stesso vale per storie scritte oggi: leggetele prima di metterle nelle mani di vostro figlio, e non sottovalutate mai l’importanza delle illustrazioni che non sono una semplice decorazione del testo ma arricchiscono la lettura.